ECO-ESPTM HYBRID UPGRADING

Documentazione

Il nuovo ECO-ESPTM HYBRID UPGRADING  è una soluzione innovativa, coperta da Brevetto Internazionale (domanda depositata), sviluppata da Ecospray che consiste in un sistema di depolverazione per l’adeguamento dei precipitatori elettrostatici (ESP) alle nuove e più severe normative sulle emissioni di particolato.
Infatti i precipitatori elettrostatici sono caratterizzati da buone performance nella rimozione della polvere, ma in genere tale adeguamento risulta non praticabile o non economicamente sostenibile.  ECO-ESPTM HYBRID UPGRADING incorpora in un precipitatore elettrostatico una “parete” filtrante composta da elementi del tipo chiamato "wall flow". Questi elementi sono caratterizzati da una notevole compattezza e sono modulabili, consentendo un assemblaggio in tempi brevi e minime modifiche alla struttura ESP, in caso di adeguamento di un'unità esistente. Questa soluzione può essere anche opportunamente realizzata per nuovi ESP, mantenendo la combinazione di entrambi le tecnologie di filtrazione (elettrostatica + meccanica).
la nuova soluzione Ecospray ECO-ESPTM con elementi "wall flow è caratterizzata da un livello di prestazioni, in termini di depolverazione, molto elevato e duraturo rispetto a quello di elementi filtranti tradizionali. 
Essi sono inoltre in grado di lavorare a temperature molto elevate (fino a 600 ° C), cioè in condizioni di funzionamento non tollerabili dagli altri tipi di elementi filtranti, come ad esempio le maniche filtranti in feltro aggugliato o tessuto.
Come risultato dell'azione combinata del ESP (che, agendo come separatore primario, permette di raggiungere livelli di polveri inferiori a 100mg/Nm3) e lo strato filtrante (che agisce come una seconda fase di rimozione altamente efficace ed efficiente della polvere), il contenuto residuo a valle del ESP può raggiungere valori pari a 2-3mg/Nm3.
Inoltre con il sistema ECO-ESPTM HYBRID UPGRADING è possibile inserire delle funzionalità di controllo multi-inquinamento opzionali grazie all’impiego di moduli di filtrazione catalizzati che possono contribuire ad aumentare l’efficienza di sistemi esistenti per l’abbattimento di inquinanti come NOx, CO e VOC.
La buona resistenza meccanica e chimica del substrato di carburo di silicio degli elementi filtranti permette inoltre di aumentare la durata e l’affidabilità complessiva del sistema di abbattimento con minimi costi di mantenimento.